FIGURE OF SPEECH
1/8

FIGURE OF SPEECH

 

NovembRE 10, 2016 - FebBRAIO 11, 2017 

INAUGURAZIONE

Giovedì Novembre 10, 18:00 - 20:00 

 

ARTISTI IN MOSTRA

David Czupryn, Georg Herold, Katja Seib

 

Curata da ARTUNER

ARTICOLI

Cassina Projects e ARTUNER sono lieti di annunciare Figure of Speech, una nuova mostra che si aprirà il 10 novembre 2016 a Cassina Projects.

 

Questo è il secondo capitolo di un programma espositivo congiunto tra le due imprese. Figure of Speech è uno spettacolo di tre persone con il lavoro di David Czupryn, Georg Herold e Katja Seib. Una "figura retorica" ​​è un dispositivo retorico che arricchisce il testo con strati complessi di significato: può essere una disposizione specifica o un'omissione di parole, un particolare tipo di ripetizione o una deviazione dal significato letterale delle parole. Alcuni dei più comunemente usati sono similitudine, metafora, iperbole e personificazione. L'uso di tali dispositivi spesso raffina il testo per avvicinare i sentimenti al quotidiano o, al contrario, elevando le esperienze semplici. Questa mostra guarda le pratiche di tre artisti tedeschi contemporanei affiliati alla Kunstakademie di Düsseldorf. Nello specifico, esplora i modi in cui ciascuno di essi articola i personaggi all'interno delle diverse narrazioni intrecciate alle loro opere. Infatti, in un modo simile all'uso di una figura retorica nel discorso verbale, Czupryn, Herold e Seib evocano, attraverso i protagonisti dei loro dipinti, una pletora di riferimenti e affetti.

 

Le ricerche di David Czupryn sulla natura e l'artificialità si fondono con le emozioni umane in modo non banale nelle sue opere su tela. Episodi personali e storie oscure prendono la forma di inquietanti assemblaggi antropomorfi di piante e plastica, polimeri e minerali. Non interessato a una fedele riproduzione della natura, le alchimie di Czupryn plasmano gli universi fantastici dei suoi dipinti in un'illusionistica fusione di materiali. A differenza dei ritratti compositi del Maestro italiano del XVI secolo Giuseppe Archimboldo, a ben vedere le componenti di Czupryn - eseguite con dettagli iperrealisti - si rivelano irreali, inesistenti e ultraterreni. La presenza concomitante e l'assenza dei suoi personaggi - snervanti wallflowers che osservano silenziosamente il pubblico - permettono all'artista di esplorare il perturbante e l'inconscio.

 

Georg Herold è uno dei più importanti artisti tedeschi del 20 ° secolo, meglio conosciuto per le sue sculture realizzate in una vasta gamma di materiali - dai mattoni, bottiglie, assicelle di legno e biancheria intima al bronzo - e, all'altra estremità del spettro, i suoi dipinti di caviale, realizzati arrancando meticolosamente e numerando migliaia di preziose uova nere su tela. In Figure of Speech, l'artista presenterà sia le sue monumentali sculture in bronzo umanoide che i pittoreschi dipinti di caviale. Herold è deciso a interpretare il mondo secondo i suoi stessi canoni: invece di fare domande agli altri, cerca di mettere in discussione i fenomeni direttamente. È essenziale per lui mantenerlo il più possibile libero dalle associazioni esistenti. In effetti, i dipinti di caviale sono un'indagine sui materiali spostati, sul lusso e sulla mortalità, creati con una sostanza che è allo stesso tempo preziosa e degradabile. Le sculture, d'altra parte, incarnano la lotta tra il creatore e la sua creazione, tra desiderio e soddisfazione del desiderio.

I dipinti di Katja Seib approfondiscono le emozioni narrative. Come le porte, si aprono su scene private di tenerezza, desiderio, tristezza o fantasticheria. Sempre un po 'misteriosa, le sue opere mantengono la promessa di rivelare i loro segreti nascosti nei dettagli. Articolano sentimenti ineffabili che sono allo stesso tempo personali e universali. Spesso metaforiche, le storie pittoriche di Seib riflettono con autoironia sulla condizione umana nelle sue infinite declinazioni. Per il suo corpus di opere presentato a New York, a differenza di quello che lo precede, l'artista guarda agli eventi attuali dal mondo in generale, piuttosto che alle esperienze personali. Tuttavia, ritrattando gli amici e le persone a cui si sente vicina, Seib avvicina tali eventi a una dimensione intima. Alcuni, come la morte del leggendario musicista Prince, sono momenti che confondono i confini tra pubblico e privato, mentre ci toccano profondamente, senza riguardarci direttamente.

 

David Czupryn (nato nel 1983) è un artista di origine tedesca che vive e lavora a Düsseldorf. Si è laureato alla Kunstakademie di Düsseldorf (2007-2015) dove ha studiato scultura sotto Georg Herold e pittura con Lucy McKenzie e Tomma Abts. Il suo lavoro è stato mostrato in tutta Europa, tra cui Maschinen Haus, Essen, Kunstmuseum Solingen, Düsseldorf, Londonnewcastle Projectspace e Marlborough Contemporary a Londra. Ha partecipato a due mostre di riflettori nel 2016 su ARTUNER. Quest'anno ha vinto il 70 ° International Bergischer Art Prize.

 

Georg Herold (nato nel 1947) è nato a Jena, nella Germania orientale. Ora vive e lavora a Colonia. Herold ha studiato all'Accademia di Belle Arti di Monaco (1974-1976) e all'Accademia di Belle Arti di Amburgo (1977-1978). Ricopre cattedre ad Amsterdam, Francoforte e Düsseldorf. Uno dei più famosi artisti tedeschi degli ultimi trent'anni, Herold ha esposto in tutta Europa e negli Stati Uniti dal 1977. Ha avuto mostre personali e personali in istituzioni come il Museum of Modern Art di New York, il Stedelijk Museum, Amsterdam, Museum Brandhorst, München, Kunstverein, Friburgo e in gallerie come Max Hetzler, Berlino, CFA, Berlino, Sadie Coles, Londra e The Modern Institute, Glasgow. La sua ampia opera, che comprende scultura, installazione, fotografia, pittura e video, ha avuto una grande influenza sugli artisti di tutta Europa.

 

Katja Seib (nata nel 1989) è nata a Düsseldorf, in Germania, dove vive e lavora. Ha ricevuto un MFA in pittura e ha studiato come "Meisterschüler" con il professor Tomma Abts. Il suo lavoro è stato esposto in diverse gallerie tedesche tra cui il KIT Museum di Düsseldorf, la Parkhaus Düsseldorf Gallery e la Fiebach Minninger Gallery di Colonia. Ha partecipato a una mostra dei riflettori 2016 su ARTUNER.

Katja Seib

'Californian dreamer', 2016 Oil on canvas 32x31 in | 82x78 cm